NabilaFluxus® Copyright 2015

Renata di Palma

Milanese di nascita, vive a Trento dal 1994, è insegnante alla Scuola Primaria. Da alcuni anni si dedica alla pittura ad acquarello, al disegno e all’affresco, perfezionando quella che è sempre stata la sua passione con validissimi maestri, a cui è grata per l’incoraggiamento: Umberto Sancarlo, Toti Buratti e lo Studio Andromeda di Trento, Sergio Tamassia della Scuola d’arte Pandora a Sorano (Gr).
Ha esposto a collettive nella città di Trento, Rovereto e in Provincia; dal 2006 partecipa all’iniziativa “ Pittori di strada” delle Feste Vigiliane a Trento; ha esposto in personali, nel 2005 presso la Circoscrizione di Povo, sobborgo di Trento, nel 2007 e nel 2011 al Barycentro di Port’Aquila a Trento, nel 2015 presso la Regione Trentino Alto-Adige.
Dal 2007 fa parte del progetto “ La piazzetta degli artisti”, iniziativa ideata da Barycentro, Cooperativa sociale, per portare l’arte nelle strade e negli spazi pubblici. Ha progettato nel 2007 con la sezione didattica del MART di Rovereto un laboratorio di affresco per la scuola primaria.
É socia dal 2012 del Gruppo Acquarellisti Trentini GAT, partecipa ad annuali mostre collettive organizzate dal gruppo in Trentino. É presidente dal 2013 dell'Associazione ARRT, Artisti Riuniti Rovereto Trento, che si occupa di arti performative e visuali.
Nel 2014 partecipa alla mostra collettiva a Merano Facè Arts organizzata dalla curatrice Mary Sperti.
Nell'agosto del 2016 partecipa all'evento “Anime senza voce” a Ravenna, con una installazione sul tema dell'infanzia maltrattata.
Ad aprile 2017 partecipa alla collettiva “ Vis a vis” presso l'associazione Don't panic a Treviso.
Partecipa al movimento di Mail Art - Arte Postale a livello internazionale; nel 2013 ha bandito il progetto di Mail Art “ Musica ai popoli”, esponendo in seguito a Trento e in provincia di Vicenza le opere pervenute. Nel 2015 propone il progetto “Montagne”, esponendo in Trentino a Castelbeseno e presso la SAT (Società Alpinisti Tridentini) a Trento.
La sua è pittura figurativa, i soggetti prediletti sono particolari di antichi edifici, porte, finestre, passaggi e anfratti, ma anche aspetti della natura, alberi, tronchi, rami contorti, foglie e sassi, tutto quello che evoca una storia, una vita, un passato, anche solo immaginato o sognato. Nei progetti di Arte Postale utilizza tecniche miste e collages.

Built with Indexhibit